BaggioToday

Baggio, parchi pieni di sporcizia e degrado. La protesta sui social

Gli abitanti postano le foto sui social network. Sotto accusa gli atti vandalici e i rom che si spostano di parco in parco

Bottiglie rotte al Parco Valsesia (foto Fb)

Uno dei problemi delle periferie milanesi (e non solo) è il degrado che può "bussare" nei parchi e nelle aree verdi. Svegliarsi di mattina e trovare decine di bottiglie di birra rotte per terra in un parchetto non è certamente il miglior "buongiorno". E non invita a frequentare quel parchetto, né da soli né con i bambini o i cani.

Negli ultimi giorni, nel quartiere di Baggio, sono diversi gli episodi segnalati dai cittadini sui social network, in particolare nel gruppo "Sei di Baggio", molto frequentato dagli abitanti della zona. E così vengono diffuse le immagini dei cocci di bottiglia al Parco Valsesia, ma anche i cestini strabordanti (con rimasugli per terra) nei giardinetti di via Nikolajewka e di via Anselmo da Baggio, a dimostrazione che la situazione è generalizzata.

A onor del vero, spesso Amsa riesce a ripulire queste aree verdi dalle sporcizie in breve tempo, ma non sempre. Qualche volta, invece, la condizione resta pessima per alcuni giorni di fila. E comunque tutto appare una lotta quotidiana, perché dove viene pulito, poi viene di nuovo sporcato. La questione non riguarda solo il quartiere di Baggio: tempo fa, su MilanoToday abbiamo dato conto di una apparente "notte di follia" in piazzale Segesta, a San Siro, sempre nel Municipio 7. Anche in questo caso, non un episodio isolato. 

Un altro dibattito online riguarda invece i rom che vivono nel quartiere, in camper e roulottes parcheggiate ora in via Cusago, ora altrove. Secondo i residenti nella periferia ovest, e per stessa ammissione di Marco Bestetti (Forza Italia, che presiede il Municipio 7), gli sgomberi si risolvono in realtà in spostamenti, come se fosse un gioco a "guardie e ladri" esteso a diversi quartieri. Tanto per dire, tra fine maggio e inizio giugno alcune roulottes sono state segnalate al Parco di Trenno, dove finora non si erano viste. 

Che lo sgombeo degli insediamenti, da solo, non faccia altro che spostare il problema in un'altra "piazza" è esperienza ormai decennale a Milano: accadeva con l'amministrazione di Letizia Moratti, accadeva con quella di Giuliano Pisapia, accade oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

Torna su
MilanoToday è in caricamento