BaggioToday

Rom a Baggio, la svolta: due pattuglie di vigili dedicate solo agli sgomberi

La decisione del Comune di Milano dopo le sollecitazioni del Municipio e le "tempeste" di telefonate dei residenti

Via Mengoni (Fb)

C'è una svolta sulle "carovane" di rom che da qualche tempo stazionano in vari punti dei quartieri della periferia sud-ovest di Milano: via Cusago (dove occupano una pista ciclabile), Baggio, Quarto Cagnino (soprattutto i parcheggi dell'ospedale San Carlo), gli ingressi del Parco delle Cave.

Dal 18 maggio due pattuglie di polizia locale che fanno capo al comando di Zona 7 saranno dedicate esclusivamente agli sgomberi e allontanamenti dei nomadi all'interno del territorio del Municipio 7. Lo ha annunciato Marco Bestetti, presidente del Municipio ed esponente di Forza Italia, in seguito ad un incontro con Anna Scavuzzo, assessore alla polizia locale e vice sindaco di Milano.

"Le nostre richieste sono state finalmente accolte", ha dichiarato Bestetti: "Le pattuglie che sgombereranno i nomadi avranno un unico obiettivo: restituire ai nostri quartieri decoro e sicurezza". E poi una 'frecciata' a chi c'era prima di Scavuzzo: "Per due anni abbiamo chiesto invano all'ex assessore Carmela Rozza di cambiare le modalità operative degli sgomberi, affidati ad un piccolo nucleo di polizia locale sottodimensionato per garantire interventi efficaci in tutta la città".

Sgombero ex magazzini

E' di fine marzo lo sgombero degli ex magazzini militari di piazza d'Armi, in zona Forze Armate. L'esito dell'operazione è stato di 36 persone accompagnate in commissariato o in questura per approfondire le loro posizioni in merito all'eventuale clandestinità in Italia. A fine aprile, invece, i carabinieri sono intervenuti in via Cusago per allontanare 13 nuclei familiari di rom che si erano posizionati con le roulottes lungo la pista ciclabile nei pressi della Cascina Assiano.

Non si tratta dei soli allontanamenti effettuati: anche la polizia locale, di tanto in tanto, compie operazioni di questo tipo. Ma, come è evidente, l'effetto è soltanto quello di spostare le persone da un punto ad un altro, di solito nello stesso quartiere: quello che queste persone conoscono ormai meglio. E così, all'indomani delle operazioni, i cittadini hanno segnalato su Facebook (con tanto di fotografie) nuovi insiediamenti provvisori, per esempio in via Bagarotti, in via Mengoni (dove il 3 maggio sono state segnalate circa 30 roulottes) e in via Pistoia. 

"Tempesta di telefonate"

Gli abitanti di Baggio avevano iniziato, da qualche giorno, a "bombardare" il numero di telefono della polizia locale (020208) segnalando non solo le roulottes parcheggiate ma anche persone che giravano per i palazzi o che scatenavano mini-risse.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento