BaggioToday

Nuovo arredo urbano: ecco come rinasce piazzale della Cooperazione

L'intervento urbanistico a Quarto Cagnino

(Foto Lipparini)

Cassoni per gli orti, tavoli, tavoli da ping pong, panchine, postazioni per il book crossing, pavimentazione colorata. La Milano Green Week si è chiusa con l’inaugurazione di piazzale della Cooperazione, in zona Quarto Cagnino, rinnovato con un intervento di urbanistica tattica che ha ridato vitalità e colore a un’area fino ad oggi priva di identità. Il restyling, che non ha comportato modifiche alla viabilità, è stato realizzato grazie a un patto di collaborazione siglato tra il Comune di Milano e il Consorzio Cooperative Lavoratori, che ha lavorato insieme all’associazione Noicoop e Ivas spa come sponsor tecnico per le vernici utilizzate sulla pavimentazione.

Il progetto ha rigenerato il piazzale che ospita un mercato una volta la settimana, anche con l’obiettivo di valorizzare il progetto di social housing realizzato nel 2014 dalla cooperativa Solidarnosc (CCL) e dalla cooperativa Ferruccio Degradi e favorire vivibilità e inclusione sociale in un quartiere già molto attivo. Nella piazza sono infatti presenti le Officine Creative, spazi animati da artigiani, associazioni, gruppi d’acquisto solidale e artisti che attivano progetti dedicati agli abitanti della zona. Per i prossimi 36 mesi il Consorzio, attraverso le associazioni e le realtà locali, renderà il rinnovato spazio pubblico un luogo attrattivo, di aggregazione cittadina e di vivibilità urbana attraverso attività che coinvolgano il quartiere.

In occasione della festa d'inaugurazione si sono svolte parecchie iniziative, tra cui i campionati di ciclomeccanica a cura della ciclofficina Balenga, lo yoga, la Glamourga, il teatro delle Compagnie Malviste, l’aperitivo con il Desr, i laboratori per bambini con le associazioni il Giro del giro e TamTam. La serata si è conclusa con l’esibizione di Corona Events, una compagnia teatrale che usa trampoli e luci per generare un ambiente magico popolato da farfalle e meduse.

«Ringraziamo il Consorzio Cooperative Lavoratori per aver proposto e realizzato un intervento che coinvolge il territorio e riqualifica lo spazio pubblico, trasformando un’area di passaggio in un nuovo luogo di aggregazione e socialità - dichiarano gli assessori Lorenzo Lipparini (Partecipazione) e Pierfrancesco Maran (Verde)-. Il contributo di cittadini, aziende e privati è essenziale per rendere il cambiamento condiviso, non solo nella fase di realizzazione, ma soprattutto nella fase successiva in cui bisogna tenere l’area viva e presidiata. I patti di collaborazione - lo strumento messo a disposizione dall’Amministrazione per la cura condivisa dei beni comuni – costituiscono uno strumento innovativo e flessibile per collaborare con i cittadini attivi alla realizzazione e gestione di questi interventi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

Torna su
MilanoToday è in caricamento